Vini, cantine e disciplinari dei vini italiani

Ti trovi in:   Home > Blog

Loading

Blog

 

page :  1/35 

Abruzzo Doc

02.10.2015

La zona geografica della Doc Abruzzo comprende l’intera fascia collinare costiera e pedemontana della regione Abruzzo che, nella parte mediana, si amplia verso l’interno per includere verso nord  l’altopiano dell’Alto Tirino, a nord-ovest la Valle Subequana, a sud la Valle Peligna nonché a sudovest la Valle Roveto. 

Alto Adige o dell'Alto Adige o Südtiroler

04.10.2015

I vini «Alto Adige Lagrein, Alto Adige Merlot, Alto Adige Pinot nero, Alto Adige Cabernet, 
Alto Adige Cabernet-Merlot, Alto Adige Cabernet-Lagrein e Alto Adige Merlot-Lagrein», 
possono essere destinati a «riserva» con un periodo di invecchiamento di almeno due anni a 
far tempo dal 1° ottobre dell'anno della vendemmia, purchè presentino un titolo alcolometrico 
naturale non inferiore a 11,5%.

Aglianico del Vulture Doc

04.10.2015

 

La zona di produzione dei vini di cui all'art. 1 comprende l'intero territorio dei comuni di Rionero 
in Vulture, Barile, Rapolla, Ripacandida, Ginestra, Maschito, Forenza, Acerenza, Melfi, Atella, 
Venosa, Lavello, Palazzo San Gervasio, Banzi, Genzano di Lucania, escluse le tre isole 
amministrative di Sant'Ilario, Riparossa e Macchia del comune di Atella.

 

 

 

Alba Doc

04.10.2015

Le uve destinate alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata «Alba» devono 
essere prodotte nella zona di origine delimitata dall’intero territorio dei comuni di: Barolo, Camo,
Canale, Castellinaldo, Castiglione Falletto, Castiglione Tinella, Cigliè, Corneliano d’Alba, Cossano 
Belbo, Diano d’Alba, Dogliani, Grinzane Cavour, La Morra, Mango, Monchiero, Monforte d’Alba, 
Montelupo Albese, Monticello d’Alba, Neviglie, Piobesi d’Alba, Priocca, Rocca Cigliè, Rocchetta 
Belbo, Roddi, Roddino, Rodello, Santa Vittoria d’Alba, Santo Stefano Belbo, Serralunga d’Alba, 
Sinio, Treiso, Trezzo Tinella, Verduno, e Vezza d’Alba e da parte del territorio dei comuni di: Alba, 
Barbaresco, Baldissero d’Alba, Bastia Mondovì, Bra, Castagnito, Cherasco, Clavesana, Farigliano, 
Govone, Guarene, Magliano Alfieri, Montà d’Alba, Montaldo Roero, Monteu Roero, Narzole, 
Neive, Novello, Pocapaglia, Santo Stefano Roero e Sommariva Perno.

Albugnano Doc

04.10.2015

 

La zona di produzione delle uve destinate alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata "Albugnano" comprende l'intero territorio amministrativo dei comuni di Albugnano,  Pino d'Asti, Castelnuovo Don Bosco e Passerano-Marmorito, tutti in provincia di Asti.


Alcamo Doc

04.10.2015

La denominazione di origine controllata Alcamo e' riservata ai vini che rispondono alle condizioni e ai requisiti prescritti dal presente disciplinare di produzione per le seguenti tipologie:  bianco, anche spumante, bianco classico, vendemmia tardiva, Catarratto, Ansonica o Inzolia, Grillo,  Grecanico, Chardonnay, Muller Thurgau, Sauvignon, rosato, anche spumante, rosso, anche riserva e  novello, Calabrese o Nero d'Avola, Cabernet sauvignon, Merlot e Syrah.

Aleatico di Gradoli Doc

05.10.2015

Le uve destinate alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata «Aleatico di Gradoli» devono essere prodotte nell’intero territorio amministrativo dei comuni di: Gradoli, Grotte di Castro e San Lorenzo Nuovo ed in parte del territorio del comune di Latera in provincia di Viterbo.

Aleatico di Puglia Doc

05.10.2015

Le uve devono essere prodotte nel territorio delle province di: Bari, Foggia, Brindisi, Lecce e 
Taranto.
Il vino a DOC “Aleatico di Puglia” può essere preparato ne seguenti tipi: dolce naturale liquoroso 
dolce naturale da indicare in etichetta

Alezio Doc

05.10.2015

Le uve devono essere prodotte nella zona di produzione che comprende tutto il territorio comunale 
di Alezio e Sannicola ed in parte il territorio dei comuni di Gallipoli e Tuglie, tutti in provincia di 
Lecce. 

Alghero Doc

05.10.2015

La zona di produzione delle uve per l'ottenimento dei vini atti a essere designati con la denominazione di origine controllata «Alghero» comprende l'intero territorio dei comuni di  Alghero, Olmedo, Ossi, Tissi, Usini, Uri, Ittiri, in provincia di Sassari e in parte il territorio all'interno del comune di Sassari

Amelia Doc

05.10.2015

La denominazione di origine controllata “Amelia” e' riservata ai vini Bianco, Rosso, Rosso 
Riserva, Grechetto, Ciliegiolo, Ciliegiolo Riserva, Rosato, Novello, Malvasia, Merlot e Merlot 
Riserva, Sangiovese, Sangiovese Riserva, Vin Santo e Vin Santo Occhio di Pernice 

Ansonica Costa dell’Argentario Doc

05.10.2015

Il vino a Denominazione di Origine Controllata «Ansonica Costa dell’Argentario» deve 
essere ottenuto da uve provenienti da vigneti aventi nell’ambito aziendale la seguente 
composizione ampelografica: Ansonica B.: minimo 85%. 
Possono concorrere alla produzione di detto vino, fino a un massimo del 15%, le uve a bacca 
bianca provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione per la regione Toscan

Aprilia Doc

05.10.2015

Il vino a denominazione di origine controllata “Aprilia” deve essere ottenuto dalle uve provenienti dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica:
- Bianco di Aprilia : Trebbiano Toscano almeno il 50%, Chardonnay dal 5% al 35%;
possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lazio, fino a un massimo del 15% del totale.
- Rosso e Rosato di Aprilia : Sangiovese almeno il 50%, Cabernet Sauvignon dal 5% al 25%, Merlot fino dal 5% al 25%
possono concorrere altri vitigni a bacca rossa, idonei alla coltivazione per la Regione Lazio, fino a  un massimo del 15% del totale.
- Merlot di Aprilia : Merlot non meno dell’ 85%;
possono concorrere altri vitigni a bacca rossa, idonei alla coltivazione per la Regione Lazio, fino a un massimo del 15% del totale.

Arborea Doc

06.10.2015

Vino DOC in provincia di Oristano, Sardegna
La DOC "Arborea" con la specificazione "Sangiovese" è riservata al vino rosso o rosato, ottenuto dai vigneti composti dal vitigno Sangiovese per almeno l'85%. 
La DOC "Arborea" con la specificazione "Trebbiano" é riservata ai vini bianchi ottenuti dai  vigneti aventi la seguente composizione varietale: 
Trebbiano romagnolo e/o Trebbiano toscano, per almeno l'85%. 


Arcole doc

07.10.2015

La zona di produzione dei vini a denominazione di origine controllata «Arcole» comprende: 
provincia di Verona: l ’intero territorio amministrativo dei comuni di: Arcole, Cologna Veneta, 
Albaredo d ’Adige, Zimella, Veronella, Zevio, Belfiore d ’Adige, e, parzialmente, il territorio 
amministrativo dei comuni di Caldiero, San Bonifacio, Soave, Colognola ai Colli, Monteforte, 
Lavagno, Pressana, Vago e San Martino Buon Albergo; 
provincia di Vicenza: gli interi territori amministrativi dei comuni di Lonigo, Sarego, Alonte, 
Orgiano, Sossano e Rovereto di Guà. 

page :  1/35 

 


PROPONI LA NOTIZIA

OkNotizie     

 

Immagini e/o testi possono essere tratti dal web. In nessun caso i testi riportati sostituiscono i documenti ufficiali


 

 


NOVITA

NOVITA

NOVITA

Inizio pagina |Tv15 è un sito amatoriale creato da appassionati dei vini italiani. Pertanto i riferimenti riguardanti le informazioni riportatesono tratte principalmente dal web. Per errori o informazioni incomplete Vi preghiamo di darcene comunicazione per modificarle non appena possibile | Note legali | Powered by CMSimple_XH |